Dai sibillini…

La. Natura ha una voce forte. Occorre saper ascoltare un urlo notturno che viene da un profondo senso di potere di. Madre. Natura.

Il vento si incanala tra i. Monti in un buio impenetrabile . Capisci che tanta energia può mettere in ginocchio un albero che si flette o si spezza per quel fine vita che non avremmo previsto. Quando il silenzio porta la pace non immagini quello che certa forza …riesca a piegare.

Gli umani che non hanno cura della biodiversità ….trascurano il mondo verde che ci dona aria…per vivere. Non tutelano sulle vie….dei monti sentieri e fiumi e dimenticano siti ..discriminando le arterie della nostra casa comune.

Accade allora che le vittime del degrado di notte ondeggino al vento per rinnovare il patto antico. Uniamoci ora per tentare di convincere questi insani mammiferi che avvelenano le radici che ci tosano come cani da mostra. Anche se ci inchiodano come croci mostriamo i nostri muscoli coriacei e vendiamo cara….la nostra pelle antica. Siamo i saggi alberi del bosco e offriamo rifugio protezione ed ombra. Noi siamo i nonni….come il Tiglio ed abbiamo mille vite e storie da raccontare alle nuove generazioni. Siamo semi antichi da non disperdere come cenere,da non dimenticare. Noi siamo gli alberi che portano vita …ovunque. …. Certe tragedie …testimoniano …una incuria che la memoria collettiva non conserva . Forse il seme raro di un. Ulisse del mare sta sullo scoglio dell’ulivo pietrificato per il dolore….di un. Ulisse tornato a casa per la. Pace. Intanto. Eolo soffia …tra i monti …la sua rabbia … Abbiamo poco tempo …per salvare la….nostra casa. Comune..con un solo strumento …il vero amore per la. Natura.

Caro Leopardi ….ti penso. Per quel dolore cosmico sempre attuale per chi crede al sentire certi valori …di una biodiversità che merita ..di esistere per tutti e per il futuro. Camaleo ,alias. Maria. Carolina. Simonelli Surace . Caro direttore ,cari. Paride biologo insegnante e ricercatore. Vorrei che rispondessi alle divagazione notturne di un camaleonte errante come me. Come cultore della vita ed educatore insegnante quali strumenti useresti per recuperare quel sestosenso che oltre la. ASD unisce soggetti particolari ? Come riorientetesti lo stile di vita con un insegnamento ambientale,lo sport e la nutrizione?

Quali laboratori metteresti in campo per rendere efficace il contatto sociale e prevenire rischi? Quali priorità indicheresti per motivare positivi comportamenti? Come aiuteresti la. Fiso federazione a riorientare una promozione sociale con sport natura scuola e cultura ? Come intenderesti portare avanti passo dopo passo un progetto di apprendistato…e con quale maestria per rispondere a certe urgenze ..e prevenire rischi di degrado? Vorrei che mettessi queste domande…per raccogliere opinioni vere ed utilizzo a progetto educativo di sicurezza sociale. Camaleo.

Arianna non si risparmia per il futuro .. e tutela certi valori non effimeri. 29 /12/2020…. Dai. Sibillini

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento