Web Marketing a : 11 diplomati in modalità FAD

Print pagePDF page

San Benedetto- Si tratta della prima volta per i corsi di formazione. Pioniere l’Istituto Roi di San Benedetto

Per la prima volta nella storia dei corsi di formazione undici allievi di un istituto del Piceno hanno potuto acquisire la Qualifica Professionale di II livello in Web Marketing in modalità Fad, cioè a distanza, grazie al corso organizzato dall’Istituto Roi di San Benedetto del Tronto. La commissione, composta dal Presidente Stefano De Angelis e dai docenti Ilaria Di Pietro e Fulvio Silvestri, ha presieduto le prove grazie agli strumenti messi a disposizione da Google. Un’esperienza davvero fantastica per tutti, corsisti e docenti che hanno mostrato di gradire l’unicità dell’evento. Il sistema utilizzato era Google Classroom per il quale i corsisti e la commissione avevano l’account personale e l’esame consisteva in un test a risposta multipla con venti domande. Il corsista collegato in modalità sincrona con webcam e microfono era monitorato dalla commissione durante la compilazione del test, sia lato webcam sia con uno screencast del desktop durante la fase di compilazione. Il sistema di Google for Education permetteva anche l’emissione di report dettagliati sugli accessi che saranno utilizzati per la rendicontazione, mentre grazie a Google Hangouts Meet era stata creata un’aula virtuale nella quale era presente la commissione che ha interrogato il corsista dal vivo. Hanno ricevuto la qualifica professionale i corsisti Laura Alfonsi, Rita Bruni, Damiano Cherchi, Chiara Chiovini, Anna Rita Feriozzi, Rosa Palanca, Fabio Pierantozzi, Andrea Salvatelli, Simona Scarpetti, Assunta Sorgoni e Giuseppina Vesperini. L’interesse manifestato dagli allievi durante le fasi di svolgimento del corso, dato peraltro confermato anche dalla bassissima percentuale di assenze effettuate, ha consentito loro di conseguire una più che adeguata competenza ed un livello di preparazione più che buono, come risultante dall’esito delle prove, utile per il proficuo sviluppo della professione. «Il nostro ente formativo – ha dichiarato il responsabile dell’Istituto Roi, Fulvio Silvestri – ringrazia davvero di cuore i dirigenti ed i funzionari della Regione Marche che ci hanno dato fiducia e che hanno dato modo di rafforzare una tecnologia che cambierà in meglio moltissime attività formative. L’unico neo di tutta la situazione è consistito nel fatto che avremmo desiderato concludere un così importante percorso formativo con un brindisi tutti insieme, che purtroppo dovrà aspettare».

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento