L’istituto sambenedettese Roi diviene ufficialmente Ente di alta formazione

Print pagePDF page

San Benedetto del T.- L’Ente è specializzato nel settore dell’Ict, Information and Communication Technologies

L’istituto sambenedettese Roi diviene ufficialmente Ente di alta formazione accreditato alla Regione Marche e pertanto abilitato al rilascio di qualifiche professionali e master post-laurea. L’Ente è specializzato nel settore dell’Ict, Information and Communication Technologies , un settore in fortissima ascesa che vede formare figure professionali come sviluppatori web ed app, marketer digitali, social media specialist, grafici pubblicitari, ovvero tutti gli operatori protagonisti nello sviluppo delle nuove tecnologie. Grazie ai Voucher formativi della Regione Marche l’Istituto Roi ha avuto la possibilità di avviare quattro corsi, dei quali tre con rilascio di qualifica professionale di II livello in Web Marketing ed uno in Grafica Pubblicitaria con rilascio di specializzazione professionale . Questi corsi hanno tutti rispettivamente una durata di 406 ore, esami compresi e prevedono oltre la metà delle ore dedicate alla pratica, con “case history” reali sui quali lavorare, in modo da rendere subito operativa la figura professionale uscente. Il Covid-19, con la sospensione forzata delle scuole, ha dato un forte rallentamento a una macchina formativa che stava viaggiando a pieno ritmo, ma poi il Decreto Regionale dello scorso 9 Marzo, pienamente in linea con le direttive ministeriali, ha permesso il prosieguo della classica formazione in aula in modalità Fad, ovvero con lezioni a distanza che verranno proposte dall’Istituto Roi. La prerogativa da direttive regionali consente solo lezioni in modalità sincrona, ovvero svolte dal vivo attraverso connessione internet, con la presenza contemporanea del docente e dei corsisti in un’aula virtuale. «Si tratta di un’esperienza che non è nuova per noi tecnici del settore dato che utilizziamo molto i webinar, seminari-online, anche se non avevo ancora avuto modo di sostenere intere lezioni con questa tecnologia –  racconta l’amministratore della Roi Fulvio Silvestri  – e oggi la velocità delle connessioni e la qualità dei software ci permette davvero di poterle sostituire alle classiche lezioni in aula. È quando la lezione finisce e si “spegne” l’aula, che ci si rende conto che stiamo vivendo in un mondo comunicativo che è profondamente cambiato». Per il prossimo futuro c’è un grande ed ambizioso progetto in cantiere, che l’Istituto Roi condividerà con altri enti formativi del territorio, ovvero quello di creare un Polo Didattico dedicato all’Ict. Qui potranno essere accolti tutti gli studenti che, dopo le scuole superiori, vorranno entrare nel mondo delle nuove tecnologie, non rinunciando a un importante titolo di qualifica valido in tutta Europa. In questo modo, i giovani che non trovano piani formativi simili all’interno degli atenei universitari, potranno comunque intraprendere un percorso che ufficializzi le loro competenze, rendendoli così, i veri protagonisti delle nuove frontiere del lavoro. Viene così colmato un gap importante tra Ancona e Pescara, ove sono presenti importanti realtà formative specializzate nelle soluzioni digitali. Contatti: info@roizone.it.    

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento