La tecnologia può offrire un contributo alla riflessione sul valore della storia.

Un progetto sociale può sicuramente avvalersi di linguaggi non verbali, ma i messaggi che partono dal cuore devono scegliere un percorso sicuro per garantire alla persona di realizzarsi abbattendo il muro o le barriere. Con il blog vogliamo creare un ponte sicuro, capace di consentire il passaggio dell’umanità dalla violenza alla pace. Perchè la violenza? Senza presunzione o riferimenti culturali nel presente storico vogliamo interpretare tutto quello che ci disorienta o ci migliora. Ciascuno ha il dovere di contribuire con ciò che ha, pensando ed agendo come può, ma non può spegnere il telefonino o ignorare l’informazione. Siamo ricchi di possibilità e vogliamo aprire le porte a quella comunicazione che evoca le fonti storiche ed il passato, ma non si ferma al rimpianto ed alle nostalgie, ricerca la maestria di un nuovo orientamento per ristrutturare il libro dei diritti umani non solo cartaceo. Noi vogliamo fare la nostra parte povando emozioni e dolore, ma non isolandoci o validando abusi e violenze. Siamo fieri di essere umani, europei, italiani e cosmopoliti. Ripetiamo: perchè la violenza, perchè la guerra? Vogliamo esprimere libere opinioni e raccogliere punti di vista per poterci incontrare ancora e sentire soprattutto il dominio degli istinti, del male che ciascuno possiede, ma che può controllare facendo prevalere con le azioni e la coerenza la parola Pace. Le ceneri di una distruzione possono riaccendere quella fiamma interiore che organizza il ritmo di un cuore pulsante, la Terra, e svelare nel rispetto delle culture il Sestosenso della vita. In ogni campo possiamo agire per seminare la giustizia e la libertà, ma serve la solidarietà di tutti ed il rispetto di chi prima di noi ha sacrificato la propria vita per la democrazia . No guerra, non ci servono martiri.

Avatar

Di CAMALEO

Lascia un commento