Economia, Capriotti: la ripresa è possibile

Print pagePDF page

S.Egidio- L’industriale santegidiese Danilo Capriotti titolare della camiceria Rosso Veneziano è fiducioso nel futuro. L’importante è non essere sempore negativi

 
Danilo-CapriottiL’industriale Danilo Capriotti, santegidiese verace, titolare della camiceria Rosso Veneziano ci parla della sua esperienza nel settore in vista del futuro.
Capriotti, da quanti anni sei nel settore?
“Sono circa 30 anni che ho questa azienda a conduzione familiare con tanti dipendenti assunti regolarmente e per lo più tutti italiani e ci tengo a precisarlo. Inoltre grazie al manager Duilio Talvacchia collaboro con l’azienda LAVIS ed anche all’estero ho un mercato soprattutto a Parigi da circa 20 anni dove mi trovo molto a mio agio. Ho molti più amici e colleghi in Francia che in Italia”.
A proposito di Parigi, durante gli attentati eri lì. Cosa ti è rimasto impresso di quei momenti drammatici?
“Mi trovavo a Parigi per lavoro ed i quei momenti ero in un bar vicinissimo ai luoghi dell’attentato con dei clienti. In prima persona ho visto scene agghiaccianti, sangue in quantità e gente che strillava e scappava. Ho soccorso personalmente una ragazza rimasta ferita a terra. L’ho abbracciata facendole coraggio e all’arrivo dell’ambulanza l’ho lasciata nelle mani dei sanitari. Sono stati attimi di autentico terrore. Tanti giovani come hanno riportato televisioni e giornali. Dopo mesi rivivo con gli occhi ed il pensiero quei momenti drammatici”.
Tornando al lavoro,secondo te  l’Italia in questo 2016, avrà una ripresa?
“ Non dobbiamo sempre essere negativi ma guardare con fiducia al futuro, essere ottimisti e propositivi. Solo così si potrà uscire dalla crisi”

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento