Premio Teramo che lavora 2015: i premiati

Print pagePDF page

Tortoreto- Riconoscimeti per uomini ed aziende di marche ed Abruzzo

 

 

premio-03Con il brindisi finale sulle note di “Libiamo ne’ lieti calici” si è conclusa la XIII edizione del Premio Teramo che lavora, organizzata dall’omonima associazione presieduta da Patrizio Panichi al Sayonara di Tortoreto.

Un’edizione caratterizzata dall’interessante focus sui rischi derivanti dal web 2,0 e dai social network, che ha coinvolto oltre 600 studenti delle scuole della Val Vibrata ed ha avuto tra i relatori Giammaria De Paulis, esperto in comunicazione online e autore del libro “Facebook: genitori alla riscossa”.

Premiati alla presenza di oltre 500 invitati, di numerosi personaggi del mondo della televisione, del cinema, dello sport, della politica quali la Senatrice Stefania Pezzopane, l’Assessore regionale Dino Pepe e il Presidente della Provincia Renzo Di Sabatino, uomini ed aziende linfa vitale di due regioni: Abruzzo e Marche.

Oscar all’imprenditoria al Vintage Luxury & Food di Roseto, ritirato da Silvia Pastore, responsabile della giovane attività di ristorazione, a Marco Cassini, poliedrico attore teramano al fianco di Luciana Littizzetto nella serie tv Fuoriclasse, coprotagonista in Medico in famiglia, e protagonista con Gigi Proietti nel film L’ultimo Papa Re, regista del film “La notte non fa più paura” che sarà proiettato in anteprima al prossimo Festival di Giffoni

premio-02Riconoscimenti per per la Cim Costruzioni Ingegneri Matricardi di Ascoli Piceno, per la Mds Elettroimpianti di Maltignano e la Cantina dei Colli Ripani di Ripatransone, per Giandomenico Di Sante, recentemente nominato presidente della Camera di Commercio di Teramo, per il Centro Radiologico D’Archivio di Teramo, ricevuto dal dottor Claudio D’Archivio, per l’Istituto Alberghiero Di Poppa Rozzi di Teramo “una realtà formativa di eccellenza, fiore all’occhiello della città di Teramo e polo scolastico tra i più importanti dell’Abruzzo”,ritirato dalla dirigente scolastica, professoressa Caterina Provvisiero.

Premio alla storico confettificio di Sulmona “Confetti Pelino”, fondato nel 1783 e classificato tra le 100 imprese più antiche del mondo, diretto da Antonio e Paola Pelino.

La serata è stata condotta da Amedeo Goria e Veronica Maya con Anna Falchi nelle vesti di madrina.

Musica e spettacolo sono stati garantiti dall’ Ensemble Accademy Quintetto d’Archi, dalla violinista Virginia Galliani, dai tre tenori italiani “The Great Italian Tenors”, e dai cabarettisti Franco Guzzo e Laura Leo.

I fondi raccolti , sosterranno per la prima volta un progetto di adozione a distanza di un bambino africano

Il servzio in sala e di mescita è stato espletato dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero Di Poppa Rozzi di Teramo. I vini sono stati offerti dalla Cantina dei Colli Ripani, e dall’azienda agricola Cioti, i cantucci d’Abruzzo dalla ditta Falcone e i Sassi d’Abruzzo al Montepulciano dalla ditta Corradetti di S.Egidio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento