L’importanza della formazione in cucina in tempi di Coronavirus

Print pagePDF page

Roma- Ne parla il dott. Antonio Galatà presidente dell’Associazione Italiana Nutrizionisti in cucina

Poliedrico, innovatore e sperimentatore.

Anche in tempi di coronavirus Antonio Galatà, biologo nutrizionista e presidente dell’Associazione Italiana Nutrizionisti in cucina, non ferma la formazione rivolta a professionisti della cucina quali cuochi, pasticceri e pizzaioli.

Il dott.Galatà infatti, dal 2009 lavora al loro fianco per sviluppare applicazioni pratiche della nutrizione in cucina. Ha avviato a Roma il primo studio nutrizionale con cucina, una soluzione pratica alle patologie legate al cibo.

È direttore della Nutrizione In Cucina Academy che eroga formazione ai professionisti del settore, nata dalla testimonianze che lo stesso Galatà ha raccolto negli ultimi anni tra i cuochi, pasticceri, pizzaioli, tutti concordi sul fatto che è importante acquisire conoscenze in ambito nutrizionale pere rispondere alle esigenze dei consumatori sempre più attenti.

“ In questo periodo la maggior parte delle attività sono chiuse a causa della pandemia del coronavirus e non sappiamo ancora quando le attività ristorative potranno riaprire- afferma Galatà

E’ importante formarsi con uno sguardo al futuro, guardando a ciò che i consumatori richiederanno dopo questa pandemia.

Questo per non farsi trovare impreparati.

Quando si verificano situazioni del genere, l’atteggiamento dei consumatori è caratterizzato da un forte allarme e, di conseguenza, un vero e proprio blocco degli acquisti. Nel pieno delle emergenze circa il 40% dei consumatori smette di frequentare luoghi e/o acquistare prodotti sensibili o comunque ritenuti tali.

L’atteggiamento in questo caso è di totale sfiducia non soltanto verso il sistema ma anche e soprattutto nei confronti dei sistemi di controllo, quindi della capacità stessa delle attività di salvaguardarsi da tali fenomeni.

In queste situazioni i consumatori sviluppano naturalmente maggiore interesse verso prodotti salutari, ritenendoli più affidabili e sicuri. I sistemi di assicurazione della qualità, sostenuti da adeguate campagne di comunicazione possono fare la differenza nella fase di ripresa economica per tutte le categorie ed in particolare per i cuochi, i pasticceri ed i pizzaioli. È proprio la ricerca di fiducia da parte del consumatore, infatti, a essere al centro dell’azione di quella che viene definita come fase 2.

Insomma per essere pronti alla riapertura è importante sfruttare bene questo tempo perché può rivelarsi molto prezioso oltre un ottimo investimento per il futuro”.

Due finora i corsi proposti entrambi di spessore riguardante un tema importante in cucina: la frittura.

Come realizzare la frittura perfetta? Quali grassi utilizzare? La risposta non è così scontata… https://www.nutrizioneincucinaacademy.it/collections

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento