Bari- sabato 7 maggio all’’Hotel Nicolaus di Bari

L’Hotel Nicolaus di Bari è la location dell’evento nazionale di alta specializzazione KetoEducation Academy, patrocinato dall’Ordine dei Biologi, in programma sabato 7 maggio e rivolto a medici, nutrizionisti e dietisti con lo scopo di far conoscere ed applicare correttamente la terapia metabolica chetogenica.
Dopo i saluti di benvenuto della dottoressa Maria Teresa Venneri, nutrizionista, ricercatrice, Consigliere Nazionale dell’ONB e autrice di svariate pubblicazioni scientifiche su riviste di prestigio internazionale, seguirà ’intervento del prof. Raffaele Ivan Cincione, medico endocrinologo, ricercatore e docente presso l’Università di Foggia, riguardo le possibili applicazioni della terapia metabolica chetogenica nei pazienti con diabete di tipo 2 e 1.
Ampio spazio verrà dedicato alla fondamentale sessione pratica, a cura del dottor Marco Marchetti, nutrizionista, farmacista, ricercatore e docente presso le Università Tor Vergata e Unicamillus di Roma.
Direttore scientifico del corso, il dott. Piero Labate PhD, nutrizionista tra i primi in Italia a specializzarsi in ambito chetogenico, tratterà l’importante tematica della terapia chetogenica nei pazienti con diverso grado di obesità.
L’evento, accreditato dall’ente governativo AGENAS Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali)e permette di ottenere 14,4 crediti ECM (Educazione Continua in Medicina) ed è volutamente limitato a 25 discenti con ECM e 5 uditori, in modo da poter garantire un’alta qualità di formazione e una notevole interattività tra relatori e platea in modo da ottenere il massimo scambio di esperienze sui molteplici casi clinici.
Meglio conosciuta come “dieta chetogenica”, la dietoterapia nasce nel 1921 come trattamento per l’epilessia infantile, ma oggi viene applicata in diversi settori della medicina: non solo per il trattamento dell’obesità e del diabete di tipo 2, ma anche per patologie neurologiche (Alzheimer, Parkinson, cefalea farmacoresistente, ecc.), PCOS, endometriosi, PMA e persino in ambito oncologico.

Lascia un commento