Ritmica, ottimi risultati per la Progetto Ritmica di San Benedetto a Senigallia

Print pagePDF page

San Benedetto- Tutte le ragazze rivierasche si sono qualificate alla fase interregionale

Si è svolta a Senigallia la seconda prova del campionato regionale Gold Specialità di ginnastica ritmica nel corso della quale le atlete della Progetto Ritmica di San Benedetto hanno ottenuto ottimi risultati che hanno soddisfatto ampiamente le attese delle istruttrici Margarita Ashchenkova e Silvia Capacchietti.  Tutte le ragazze rivierasche, infatti, si sono qualificate alla fase interregionale che si terrà nelle giornate del 2 e del 3 Novembre a Campobasso.

Entrando nel dettaglio, balzano agli occhi i risultati di Alessia Caglio prima nella fune e con la palla, specialità nelle quali ha conquistato il titolo di campionessa regionale, di Giulia Marsili seconda al nastro e terza alla fune, di Nicole Corradetti, che con il primo posto al nastro ha conquistato anch’essa il titolo di campionessa regionale, oltre al terzo posto nella specialità del cerchio, di Sara Mascitti che al cerchio ha primeggiato, ottenendo così il titolo di campionessa regionale, oltre che un quarto posto al nastro, di Antinisca Travaglini, seconda al cerchio e quinta con le clavette e della coppia formata da Giorgia Picciola e Simona Turbacci (clavette e cerchio) che si è classificata in terza posizione. In precedenza, le atlete della Progetto Ritmica avevano partecipato con ottimi risultati al campionato regionale d’insieme Gold, svoltosi a Fabriano e la squadra composta da Giulia Marsili, Antinisca Travaglini, Sara Mascitti, Nicole Corradetti e Claudia Cieri, dopo due prove regionali, si è qualificata anch’essa alla fase nazionale che si svolgerà sempre a Fabriano nei giorni del 5 e 6 Novembre. I corsi si svolgono nella palestra della scuola elementare “Alfortville” di Porto d’Ascoli al lunedì e al mercoledì dalle 17 alle 19 e nella palestra del liceo scientifico “B. Rosetti” al martedì e al giovedì dalle 17.30 alle 19.30.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento