All’Infoservice il il trofeo Eccellenza dell’Anno Innovazione & Leadership Software Gestionali

Print pagePDF page

San Benedetto- Il premio ricevuto a Milano

Importante riconoscimento per il camplese Ezio Mucci, creatore dell’Infoservice azienda  partner del Gruppo Zucchetti a cavallo tra Marche ed Abruzzo, leader nei software gestionali  e sistemi ERP per aziende, che si è aggiudicata il trofeo Eccellenza dell’Anno Innovazione & Leadership Software Gestionali alla VIII edizione dei Le Fonti Innovation Awards®, con la seguente motivazione:

“Per essere un partner affidabile per le imprese da 25 anni, leader innovativo e tecnologico nello sviluppo di soluzioni software per l’organizzazione del lavoro in azienda. In particolare per la capacità di offrire servizi integrati gestionali e web con approccio consulenziale.”

La serata, che si è svolta presso il Palazzo Mezzanotte nella splendida cornice di Borsa Italiana, ha visto la partecipazione di illustri ospiti che hanno animato la cerimonia dedicata a Luxury, Innovazione e Leadership, come Santo Versace, Ambassador Made in Carcere; Avel Lenttan, CEO e Founder Avel Lenttan e Daniele Popolizio, Presidente Gruppo Cenpis,  Leone d’Oro alla Carriera.

Un premio che arriva in occasione del 25° anno di attività, festeggiato nei giorni scorsi alla presenza dei numerosi clienti e partner.

“Un trofeo che ci restituisce un po’ la misura di quanto è stato fatto negli ultimi anni e il giusto riconoscimento del lavoro svolto con passione e impegno da tutto il team- afferma Ezio Mucci-  Siamo una realtà in forte crescita (tuttavia ancora piccola) e con una visione del futuro ambiziosa. Per questo siamo sempre alla ricerca di nuove idee, di collaboratori e di talenti e abbiamo intenzione di ampliare la squadra per fronteggiare le nuove opportunità che la tecnologia ci sta presentando.

Questo prestigioso premio ci dà una spinta in più verso i nostri obiettivi futuri, sempre concentrati sulla crescita, l’innovazione, il miglioramento continuo dei nostri servizi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento