Porto S.Elpidio- Finisce 3-1 per le padrone di casa

La De Mitri – Carlo Forti Volley Angels Lab lotta nel derby ma alla fine deve lasciare l’intera posta in palio sul campo dell’Apav Bcc Fano. Al Palas Cercolani di Lucrezia finisce 3-1 per le padrone di casa (22-25; 25-19; 25-20; 25-18) che con i tre punti conquistati in questa gara sorpassano le rossoblù in classifica. Eppure la gara era cominciata bene per Tiberi e compagne che dopo un ottimo avvio, seguito dall’imperioso ritorno delle padrone di casa, rimontavano ben cinque punti alle avversarie, aggiudicandosi il primo set. Equilibrio maggiore al ritorno in campo, ma l’Apav giocava meglio nella parte centrale e finale del parziale, rigettando indietro anche un tentativo di rimonta delle rossoblù. Ristabilita la parità, la squadra di casa sfoderava una grande prestazione in difesa e non bastava il cambio in cabina di regia nella squadra ospite (con l’esordio in B2 di Veronica Maracchione) per invertire la tendenza e la squadra di Elisa Cella passava a condurre. Sullo slancio Montesi e compagne si portavano sul 10-2 nel quarto set, stimolando però la reazione delle ragazze di Papadopoulos che (nonostante una direzione di gara rivedibile) rimontavano fino a -1, fallendo però il contrattacco del pareggio e spianando la strada alla volata finale delle padrone di casa che vincevano gioco e partita. «Soddisfatta per l’esordio, meno per il risultato – ha commentato la Maracchione – siamo state poco compatte anche se ci abbiamo sempre provato, ma dobbiamo fare meglio in campo». Capitan Tiberi analizza così la gara. «Abbiamo avuto tanti momenti di difficoltà – ha detto – e dobbiamo imparare a uscire da queste situazioni. Siamo state molto fallose e quindi incapaci di creare il nostro gioco. Ogni partita per noi è un derby da giocare con grinta contro qualsiasi avversario». Sparge ottimismo il presidente Marco Sbernini. «La nostra è una squadra in costruzione – ha affermato – che deve ancora amalgamarsi e quindi sono fiducioso del fatto che ci regalerà belle soddisfazioni.  Nel nostro girone ci sono ottime squadre, ma noi siamo in grado di lottare contro chiunque, cercando di recuperare posizioni, magari iniziando già dalla partita di domenica prossima a Castenaso».

Lascia un commento