San Benedetto del T.- Ha origini sambenedettesi

Ha origini sambenedettesi Tore, il dj che fa ballare e divertire i personaggi più in vista e famosi della Riviera della Versilia.

Spalletti, Panariello, Inzaghi, Lavia, Bocelli, Gabbani, Verdine White (fondatore del famoso gruppo statunitense degli anni ’70-’80 Earth, Wind & Fire) sono solo alcuni dei personaggi che nel corso degli anni hanno stretto amicizia con Salvatore Romani (questo il suo nome all’anagrafe) e frequentano i locali dove si esibisce.

Il dj trabaccolaro (in questo modo vengono chiamati i discendenti dei sambenedettesi che emigrarono a Viareggio per pescare) è stato anche prescelto dagli organizzatori del Lucca Summer Festival ad animare il dj set del concerto dei Rolling Stones, ma in quarant’anni di lucente carriera, sviluppata tra l’Italia e Barcellona, sono tanti i locali che possono fregiarsi di averlo avuto in console. In uno degli ultimi numeri del settimanale “Novella 2000”, è presente anche una sua immagine insieme al grande bomber di Juventus e Milan, Pippo Inzaghi, oggi allenatore della squadra della Reggina.

Tore possiede una grande cultura musicale che va dagli anni ‘60 fino alle hit dei giorni nostri, amante del carnevale e di Viareggio è sempre stato fiero e orgoglioso delle sue radici sambenedettesi, da dove nei primi anni del ‘900 i suoi nonni si trasferirono a Viareggio insieme alla foltissima colonia rivierasca che contribuì a far crescere la marineria viareggina. Tore è stato anche produttore di brani entrati nella classifica storica dei brani house più belli (diffusa su I Tunes) e tutt’ora suona a seconda delle serate le tracce più originali e nuove del momento. «Per me un brano musicale non è mai nuovo nè mai vecchio – ha dichiarato – se è bello si suona e basta e infatti nelle mie dj set si può ascoltare un brano anni ’60 Italiano insieme alle hit più ascoltate del momento.

Il mio piccolo sogno nel cassetto? Suonare a San Benedetto in qualche locale e chissà che prima o poi non riesca a realizzarlo». Tore dj è stato tra i promotori del gemellaggio tra San Benedetto e Viareggio che nel 2024 compirà quarant’anni.

Lascia un commento