San Benedetto- La diciassettenne sambenedettese conquista il 3° posto

San Benedetto del Tronto, dopo il titolo italiano dei supermedi Luca Di Loreto, ha raggiunto un altro importante traguardo in ambito pugilistico: Martina Pagliuso della Boxing Club Sbt ha guadagnato la medaglia di bronzo per la qualifica Youth (17 anni) ai campionati italiani femminili svoltisi a Roseto degli Abruzzi. La diciassettenne sambenedettese allenata dal maestro Alfredo Di Gennaro, è salita sul podio nazionale. Un terzo posto guadagnato con grandi sacrifici e duro lavoro, uno stile di boxe pulito, rapido ed incisivo che ha colpito molto i giudici e ha fatto dire allo speaker ufficiale che il pugilato marchigiano è tornato in auge dopo anni di silenzio complimentandosi con il presidente della Federboxe Marche Luciano Romanella. Quattro le atlete delle Marche in gara in questa edizione dei campionati assoluti. Oltre alla Pagliuso erano in gara Marta Kolodzei della Boxing Club Castelfidardo, Martina Ascione della Nike Fermo, anche lei medaglia di bronzo per la sua categoria di peso 54kg e Tamara Salerno, categoria 70 kg, dell’Upa Pittori di Ancona del Maestro Marco Cappellini, che ha guadagnato l’argento lottando con tutto il cuore e l’anima contro la piemontese Noussan Khloe. Il suo è stato un match che ha regalato forti emozioni a tutti gli astanti, come solo la vera boxe sa fare.

Lascia un commento