Volley Angels Project: diverse novità per la stagione

Print pagePDF page

Porto S.Giorgio- Tra poco meno di un mese, al via il campionato di serie D

Jpeg

Tra poco meno di un mese inizierà il campionato di serie D di pallavolo femminile e il Volley Angels Project sta preparandosi per una stagione che dovrà confermare e se possibile migliorare i risultati dello scorso anno. Diverse giocatrici hanno lasciato la società del presidente Benigni, come ad esempio la chioccia Laura Pompei che ha detto stop all’attività agonistica, ma ci sono anche Alessia Maranesi per temporanea sospensione delle attività, così come Sara Cicarè, Volate via per gli studi universitari anche le giovani Chiara Ingriccini e Annagiulia Servili, mentre la brasiliana Camila Leonello è ritornata a casa dopo la breve esperienza italiana. Sono state confermate (e questa volta in pianta stabile in prima squadra) le sedicenni Michela Quaglietti e Giulia Ledda, prodotti promettenti del vivaio rossoblu. Passiamo alle new entry che sono già al lavoro in palestra. La prima è una ragazza di colore, ma italianissima, che risponde al nome di Bnetou Mboup, forte opposto residente a Fermo ma di origine maceratese che si è particolarmente messa in luce in prima divisione. Ha 23 anni ed è alta 177 cm. Poi c’è Alessandra Macchin , figlia d’arte, residente a Grottazzolina, jolly difensivo nonchè valente palleggiatrice. Ha 24 anni, è alta 163 cm, giovane ma già con tanta esperienza tra campionati di prima divisione ad alto livello e serie D, il terzo volto nuovo nella squadra, che sarà allenata anche quest’anno da Attilio Ruggieri e Luciano Leoni, è la centrale residente a Pedaso Ilaria D’Angelo atleta trentenne, alta 170. con tanta esperienza in prima divisione. Ma altre due novità stanno per giungere visto che a breve sbarcheranno sulla riviera fermana per degli stage professionali due ragazze straniere che sono state aggregate al gruppo e saranno chiamate a dare tanta sostanza alle aspettative di Volley Angels Projct e al suo popolo. Un capitolo a parte è quello di Irene Enzo che potrebbe rappresentare anche in questa stagione quell’importantissimo asso nella manica, ovviamente beach volley permettendo, visto che l’estate 2016 è stata quella della definitiva consacrazione della ventenne di Jesolo sulle sabbie di tutta Italia con l’apice avvenuto proprio con il prestigioso podio conquistato proprio sulla sabbia«di casa» a Porto San Giorgio lo scorso luglio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento