Sicurezza e trasparenza per le scuole santegidiesi

Print pagePDF page

S. Egidio- Sul sito del comune possibile visonare le relazioni tecniche delle vulnerabilità sismica delle scuole santegidiesi

Rando-AngeliniA S.Egidio la sicurezza si sposa con la trasparenza.

Dopo l’inaugurazione dell nuovo plesso scolastico presso il Centro Fieristico di Paolantonio, scuola all’avanguardia, costruita secondo le ultime normative in materia di sicurezza ed unica del suo genere nella provincia di Teramo e non solo, un’ altra buona notizia arriva dalle altre scuole attualmente frequentate dai bambini e ragazzi santegidiesi.

Semaforo verde infatti dal Centro Interdipartimentale di ricerca industriale “Alma Mater Studiorum” Università di Bologna cui era stata commissionata dal comune la valutazione di vulnerabilità sismica degli edifici.

La verifica realizzata con la metodologia “RE.SIS.TO” ( acronimo di Resistenza Sismica Totale ) ha dato infatti risultati soddisfacenti come si può evincere dal sito del comune “ http://comunedisantegidioallavibrata.accessocivico.it/?q=content/valutazione-speditiva-della-vulnerabilita-sismica-degli-edifici-scolastici”dove è possibile scaricare le singole relazioni tecniche relative ai vari edifici, oltre alle relazioni dei sopralluoghi della protezione civile nazionale e altro materiale inerente la sicurezza.

Massima trasparenza dunque da parte dell’amministrazione comunale di S.Egidio su un tema di scottante attualità che ha tenuto e continua a tenere alta l’attenzione di tutti dal terremoto del 24 agosto scorso.

Comprendere l’operare di una pubblica amministrazione aiuta sicuramente a ristabilire un rapporto di fiducia tra il cittadino e l’istituzione che proprio in questi momenti diventa di fondamentale importanza.

RE.SIS.TO è una metodologia speditiva per la valutazione di vulnerabilità sismica di edifici in muratura e calcestruzzo armato con l’obiettivo principale di fornire uno strumento in grado di valutare comparativamente lo stato di criticità di edifici appartenenti a grandi patrimoni immobiliari, sia pubblici che privati, consentendo quindi la definizione di priorità di intervento

Gli edifici valutati sono inquadrati all’interno di cinque categorie

omogenee per livello di vulnerabilità sismica, e quindi per criticità di intervento.

L’appartenenza ad una categoria viene restituita graficamente mediante una scala cromatica dal rosso al verde.

You may also like...

Lascia un commento