Sette titoli italiani per il camplese Mauro Bonasorte

Print pagePDF page

Reggio Emilia – Alla mostra ornitologica internazionale di Reggio Emilia

24271482_2067032883529571_1208075285_oAltra prestigiosa affermazione per il camplese Mauro Bonasorte, allevatore di canarini.
Alla mostra ornitologica internazionale di Reggio Emilia, che ha ospitato 25 mila esemplari, il finanziere in pensione di Villa Penna di Campli, già campione del mondo in Spagna, ha vinto ben sette titoli italiani. Alla 78esima edizione dell’esposizione, nell’immenso cantiere fieristico di Reggio, Mauro Bonasorte si è presentato con trenta canarini, uno più originale dell’altro, che hanno riscosso grande successo.
Questi i risultati: primo posto con Stam bruno rosso (punti 371), primo posto con Stam bruno onice avorio intenso (punti 363), primo posto con Stam bruno onice bianco dominante (punti 363), primo posto con Stam bruno onice brinato rosso (punti 366), primo posto con singolo bruno onice bianco dominante (punti 92), primo posto con singolo bruno opale brinato rosso (punti 91). Conquistato anche un terzo posto con agata pastello rosso mosaico femmina (punti 92).
“Un ottimo risultato – ha commentato a caldo il maresciallo delle Fiamme Gialle in congedo – che dà fiducia e speranza in vista dei prossimi impegnativi appuntamenti. E’ l’incentivo migliore per andare avanti nel lavoro quotidiano che svolgo con il sostegno dei miei due figli”. Mauro Bonasorte, come si ricorda, conquistò il titolo iridato alla 65esima edizione dei campionati del mondo che si svolsero ad Almejra, in Spagna, nel mese di gennaio scorso. Nel mirino ci sono adesso i prossimi mondiali che si svolgeranno in Italia, a Cesena, dal 13 al 21 gennaio del 2018. In bocca al lupo!

You may also like...

Lascia un commento