Regionali Abruzzo: gli eletti

Print pagePDF page

L’Aquila- Tre rappresentanti vibratiani entrano in Consiglio

La schiacciante vittoria del centrodestra con il 48% dei voti nelle elezioni regionali in Abruzzo, proclama  Marco Marsilio nuovo governatore e la Lega primo partito.

Seguono  Giovanni Legnini (centrosinistra) con il  31,3% , Sara Marcozzi dei Cinquestelle che si ferma al 20,2% e Stefano Flayani di Casapound (0.4%).

Per la prima il partito di Matteo Salvini conquista 10 seggi. Ai pentastellati 7,  a Forza Italia 3, come al PD, 2 Fratelli d’Italia, 1 Abruzzo in Comune, 1 Legnini Presidente, 1 Azione Politica, 1 Udc-Dc-Idea, a cui vanno aggiunti il presidente Marco Marsilio (Fratelli d’Italia) e Giovanni Legnini (centrosinistra)

Collegio L’Aquila: Emanuele Imprudente, Simone Angelosante (Lega), Guido Quintino Liris (Fratelli d’Italia), Marianna Scoccia (Udc-Dc-Idea), Roberto Santagelo (Azione Politica), Americo Di Benedetto (Legnini Presidente), Giorgio Fedele (M5S).

Collegio Pescara: Vincenzo D’Incecco, Nicoletta Verì (Lega); Lorenzo Sospiri (FI), Guerino Testa (Fratelli d’Italia), Antonio Blasioli (Pd), Domenico Pettinari, Barbara Stella (M5S).

Collegio Chieti: Nicola Campitelli, Manuele Marcovecchio, Sabrina Bocchino (Lega), Maruo Febbo (FI), Silvio Paolucci (Pd), Sara Marcozzi, Pietro Smargiassi, Francesco Taglieri (M5S).

Collegio Teramo. Pietro Quaresimale, Emiliano Di Matteo, Toni Di Gianvittorio (Lega); Umberto D’Annuntiis (Fi), Dino Pepe (Pd), Sandro Mariani (Abruzzo in Comune), Marco Cipolletti (M5S).

La Val Vibrata ha  3 rappresentantii: Emiliano Di Matteo, Umberto D’Annuntiis e Dino Pepe che potranno anche se con ruoli diversi far sentire  la voce di un territorio da molti anni penalizzato a causa di logiche di partito.

 

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento