Poesia, premio nazionale Città di Grottammare: i vincitori

Print pagePDF page

Grottammare- Il concorso è suddiviso in tre sezioni: poesia in dialetto, , poesia in lingua e racconti brevi, per un totale di 300 concorrenti provenienti da tutta Italia.

 

poesia-premio-grottammareOggi, sabato 2 maggio nella sala Kursaal, a Grottammare, alle ore 16, si svolgerà la fase finale della 6° edizione del Concorso nazionale letterario “Città di Grottammare”, organizzato dall’Associazione Culturale “Pelasgo 968”, con il Patrocinio del Comune di Grottammare e della Regione Marche. Presenta Giuseppe Vultaggio con Jessica Balestra

Il concorso è suddiviso in tre sezioni: poesia in dialetto, che ha ricevuto 105 opere, poesia in lingua (348 op.) e racconti brevi (144 op.), per un totale di 300 concorrenti provenienti da tutta Italia.

Ecco i vincitori scelti dalla giuria, che nell’edizione 2015 è rinnovata per il 70%: per la “poesia in lingua” va a Caso Giovanni, con l’opera “Il filo della brezza”, il premio “poesia in dialetto” a Gentiletti Luciano, con la sua opera “L’inverno che nun more”, il “racconto breve” a Fasciano Gianlivio autore di “Tempo? Si grazie, due cucchiaini. abbondanti.” Tra i premi speciali, per la “Poesia metrica” vince Paoletti Marinella, premio “Cultori di Ercole” per un narratore emergente a Di Salvatore Giandomenico, e il suo racconto “Toccata senza fuga”, premio “Pelasgo” a Catolfi Angela, per la poesia “Riturnu”, mentre “Poesia Erotica “G.Belli” è stato assegnato a Casula Carla Maria, con la poesia “Ti voglio così”. “Racconto Noir” a Andreani Gabriele, e il suo “Il respiro della primavera”, e “Racconto sul tema sociale” del Club Unisco San Benedetto, a Donati Daniele, con la sua opera “L’ultima parola”..

Alla presentazione, avvenuta al comune di Grottammare, il Sindaco Enrico Piergallini ha lodato il concorso letterario: “la caratteristica del concorso è la sua sostenibilità a livello economico, – ha affermato – poiché il Comune ha partecipato con un piccolo e irrisorio budget, e mettendo a disposizione la sala Kursaal. Il premio letterario, inoltre, mostra due segnali molto importanti – ha aggiunto il primo cittadino – l’espressione poetica è un canale privilegiato per la comunicazione tra gli uomini. Secondo motivo, i premi letterari servono a stimolare e motivare gli artisti.

“Il ns lavoro inizia molto prima parte a fine settembre 2014 con predisposizione del bando attività di promulgazione. Molto importante le attività di collaborazione tra cui club Unesco di Sbt”, le parole di Giuseppe Gabrielli vice presidente della Pelasgo 968 e segretario del premio.

“La partecipazione sempre numerosa di poeti e scrittori provenienti da ogni parte di Italia e anche dall’estero, la ricchezza, l’originalità e la qualità dei componimenti realizzati ci stupiscono ogni anno e ci riempiono di gioia, segno che il mondo della poesia e il linguaggio poetico non si esauriranno mai ed avranno sempre molto da comunicare”, dice il presidente Gianmario Cherubini.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento