Messaggio prioritario per candidati e per tutti

Print pagePDF page

bilancia-giustizia Legalità e lavoro

 

Generare la legalità oggi e non solo significa non festeggiare, ma coinvolgere nelle riforme non solo giovani ma amministratori etici di qualsiasi tempo per testimoniare con il comportamento il proprio valore umano che non ruba lavoro, base di dignità e legalità per tutti.

Non è solo la mafia che crea problemi sociali, perchè la precarietà e l’egoismo sono generati da tanti mostri di bell’aspetto.

La delicata situazione storica è evidente, come pure le clientele di chi sfama gli ingordi togliendo alla famiglia il piatto sicuro.

L’idolatria del denaro crea vittime ovunque, perchè l’economia è costruita per i forzieri di pochi e porta alla morte in questo universo desertico e disumano.

Il lavoro dignitoso è fuori dal tempio dei mercanti falsi credenti; il nuovo umanesimo ha pietà delle “reti vuote” di quel brano icona biblica che rappresenta il dramma di una fame morale.

Occorre riempire le reti di pescatori delusi senza proclami e riforme di rete virtuali.

Il Maestro, vero politico d’ogni tempo soffre, crede, spera di poter testimoniare ancora vivendo per Strada, per vie dure di chi non razzola e non cerca scorciatoie illegali per raggiungere le vette.

Amando il suolo, pur da terra, oltre la nebbia, scorge la barca del Maestro che insegna alle folle la qualità delle risorse umane.

Credendo alla biodiversità ricerchiamo un apprendistato autorevole per formarci umanamente nel lavoro.

Ancora Don Milani potrebbe indicarci aule e testi di una scuola che serve alla vita.

Sotto la tonaca niente? Tutto! Tutto ciò che vale è nell’anima di una persona che ha fede con e senza abito, che non vende le apparenze nel tempio dei mercanti. Ancora potrebbe essere utile un giornale di scuola alternativo ed un sacro testo: la Costituzione.

La sintesi, la recensione del testo? È arduo definire certi valori da vivere come persone in una patria che invoca ancora le pari opportunità.

La politica dovrebbe rinascere con le tavole della legge vissuta, praticata in nome di una legalità oggi richiamata, ma che non si conclude con cerimonie.

La legalità non ha una sede definitiva se ciascuna non si prende una parte di responsabilità.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento