Martinsicuro, cambio alla guida delle parrocchie: don Anselmo e don Alfonso nuovi parroci

Print pagePDF page

Martinsicuro- Per Don Anselmo un ritorno

 

Valzer di sacerdoti nella diocesi di San Benedetto Ripatransone Montalto che ingloba il comune di Martinsicuro e le relative parrocchie del S. Cuore, Madre Teresa di Calcutta, e San Gabriele di Villa Rosa.

Don Anselmo Fulgenzi, è il nuovo parroco della Chiesa Madre Teresa di Calcutta e del Sacro Cuore di Martinsicuro a posto di Don Patrizio Spina e Don Marco Farina.

Per lo stimato sacerdote, si tratta di un ritorno nel comune truentino considerato che è stato vicario parrocchiale di Martinsicuro al 1985 al 1999, per poi approdare a Grottammare fino al 2014 e a Porto D’Ascoli dal 2015.

Don Alfonso Rosati è il nuovo volto della parrocchia di San Gabriele, chiamato a raccogliere il testimone di Don Federico Pompei. Per lui anche l’incarico di amministratore parrocchiale di Santa Maria Bambina.

Un’eredità “pesante” considerato l’ottimo lavoro svolto da Don Federico, soprattutto a livello pastorale.

Occhi quindi puntati sul “gigante buono”, che si è fatto sempre apprezzare per le sue grandi qualità umane. Presenza costante e disponibilità con tutti: Don Alfonso è un sacerdote che si è sempre speso a favore delle comunità che ha amministrato, dei giovani e del sociale.

Una persona schietta ed aperta al dialogo, con la quale tanti si sono confrontati anche duramente, ma sempre nel rispetto ed in un’ottica costruttiva e di crescita.

Un prete che può apparire fuori dagli schemi, ma che invece rappresenta realmente un punto di riferimento

Lascia la Comunità del S.Cuore di Centobuchi dove nonostante situazioni difficili ha saputo creare entusiasmo e fatto riscoprire il ruolo sociale della parrocchia nel territorio.

Nel momento dell’emergenza (terremoto) non ha esitato ad accogliere i bambini della scuola paritaria delle Suore per garantire la continuità didattica.

Piccoli passi anno dopo anno, senza voler strafare e senza voler dimostrare nulla, con quella semplicità che lo contraddistingue.

Tante le iniziative fatte in questi anni che lo hanno portato ad essere stimato anche fuori regione.

Basti pensare alla comunità di Castiglione Delle Stiviere, paese gemellato con Monteprandone, che lo considera ormai un loro concittadino.

Sarà un segno che il sindaco della città mantovana, trascorre le vacanze estive proprio a Villa Rosa e avrà quindi la possibilità di consolidare un’amicizia che dura da diverso tempo.

Chi conosce bene Don Alfonso, sa che non ha paura delle sfide e che saprà fare bene anche qui.

Saprà garantire la continuità ma allo stesso tempo porterà nuova linfa.

Auguri ai due parroci di buon lavoro!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento