L’Handball Club Monteprandol al Festival della pallamano di Misano Adriatico

Print pagePDF page

MISANO ADRIATICO –  Finisce con un più che onorevole 12esimo posto l’avventura dei celesti di coach Andrea Vultaggio.

Foto di gruppo Under 12 MonteprandoneLa prima storica vittoria, e poi però solo sconfitte. Ma la partecipazione della squadra Under 12 dell’Handball Club Monteprandone al Festival della pallamano di Misano Adriatico rimarrà un ricordo indelebile. Finisce con un più che onorevole 12esimo posto l’avventura dei celesti di coach Andrea Vultaggio, su un totale di 55 squadre (e 800 atleti).
Monteprandone, dopo la vittoria al debutto assoluto contro l’Estense Ferrara (13-11), si è arresa a Brixen e Siracusa, al termine di due gare bellissime, a conferma che il futuro della società dei fratelli Romandini é in ottime mani.
A ruota Monteprandone ha subìto la beffa nelle sfide per i piazzamenti dal nono al 12esimo posto. Contro Bologna i celesti hanno ceduto il passo dopo aver dominato in lungo e in largo. Quindi, con la blasonata Trieste, l’Handball Club ha perso di misura, ma solo dopo i supplementari.

Il bilancio resta assolutamente positivo. Grande la soddisfazione della dirigenza e di coach Vultaggio: “Siamo molto contenti, sotto tutti gli aspetti. In campo i ragazzi si sono fatti rispettare da tutti e non hanno sfigurato nemmeno al cospetto di squadre molto più esperte e attrezzate. Fuori dal campo le cose sono andate anche meglio: abbiamo trascorso sei giorni all’insegna dell’allegria, del divertimento e dell’amicizia”.

“Quest’esperienza non può che costituire una grossa motivazione per il futuro di ragazzi sui quali riponiamo tante speranze” conclude Vultaggio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento