La vergogna chiamata TIM

Print pagePDF page

Civitella- A distanza di 44 giorni a molte frazioni di Civitella ancora senza linee o con linee telefoniche  precarie. E la TIM ha il coraggio di battere cassa.

FB_IMG_1488554449836Una vergogna tutta italiana: la vergogna chiamata TIM.

A 44 giorni dalla nevicata che ha messo in ginocchio il territorio, molte frazioni di Civitella ancora senza linee telefoniche o con linee precarie.

E l’azienda ha anche il coraggio di battere cassa…

Il sindaco di Civitella Cristina Di Pietro che è sempre stata a fianco dei suoi cittadini scendendo in prima persona in trincea e mettendoci la faccia non le manda certamente a dire e  scrive un lungo post sulla sua bacheca FB chiedendo aiuto alle Istituzioni.
“A distanza di 44 giorni dalla nevicata che ha messo in ginocchio il nostro territorio, – scrive il sindaco sulla propria bacheca FB- assistiamo impotenti alla mancata manutenzione TIM sulla già precaria rete del nostro Comune !
Ci vengono segnalate linee non funzionanti nelle frazioni di Gabbiano, Piano San Pietro, Collebigliano, Collevirtù, Villa Lempa, Cornacchiano, Rocche, Santa Reparata, Ponzano, Ripe e moltissime altre.
Utenti, molti volte soli e malati o anziani, che sono di fatto isolati dal mondo da 44 giorni

E’ una vergogna!

Un gestore di telefonia che, tra le altre cose, continua imperterrito a far pervenire regolari fatture agli utenti, per un servizio non prestato e con disservizi alle utenze commerciali.

L’intera rete di telecomunicazioni del nostro comune va posta urgentemente in manutenzione, assicurando gli standard minimi contrattualmente previsti .

Ci sono poi due frazioni a distanza di un km con linee telefoniche a vista lungo strade provinciali o comunali quindi raggiungibili con tutta tranquillità.
Nemmeno in queste situazioni sono riusciti ad intervenire a distanza di 44 giorni!

In quei rari casi in cui sono intervenuti le riparazioni sono assolutamente non a norma !

Pretendiamo che entro la settimana entrante la rete di telecomunicazioni del Comune di Civitella del Tronto sia posta in manutenzione da squadre specializzate in grado di porre in sicurezza l’intero sistema di telecomunicazioni.

Chiedo aiuto al Presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso , agli Assessori Regionali Dino Pepe , Marinella Sclocco , Mario Mazzocca , per quanto pur di non loro competenza ovviamente 😉 . Troviamo urgentemente una soluzione a questa situazione che diventa, giorno dopo giorno, non più sostenibile in un territorio gravemente segnato dagli eventi naturali!”
Il presidente D’Alfonso ha fatto sapere che avrebbe subito contattato il presidente TIM.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento