La Varia: una magia dentro

Print pagePDF page

La Varia. Dal nostro addetto Mauro Simonelli

Il bambino del miracolo puoi cercarlo ovunque……La Varia ti fa sentire una  magia dentro.” Niente è impossibile a Dio!  Nel PAESONE di  PALMI , chiuso al traffico , nonostante il caldo un popolo di giovani…bambini, famiglie, politici ed altri tra colori di lavoratori  impressi su  stendardi simbolici……….corre , applaude, s’ emoziona. Non è una manifestazione sindacale, nè rivendicazione salariale…..E’  una pagina vera di storia della fede e di calore.
E’ un’evaporazione….un’ascesa di sentimenti , d’emozioni di tutti. Camaleo  è coinvolto dalla cresta alle ” zampe” e non vuole dare spiegazioni a sè, nè ad altri.
Ha la possibilità  di esprimersi tra la folla, di immergersi liberamente in uno spazio aperto e libero dai pregiudizi. La tradizione umanizza la specie , la lega ad uno spazio creando una
relazione, uno scambio, un dono di reciprocità. La tradizione e tanto altro ancora……ha costruito un bagaglio da conservare tra cultura e fede, tra VALORI E SPERANZE.
Questa è la CALAFRICA di Mauro, l’addetto stampa, il Mariello  stupefatto che registra ogni espressione e si esprime sull’evento speciale.
Questa è LA GRAFIA SACRA che realizza una trama ideale , leggera , per l’ascesa della varia tra cori angelici.Non è il paganesimo nè la credenza popolare a guidarci , ma un bisogno di condivisione , non mancanza di…..conoscenza, ma ricerca  di sicurezza……
NON è FACILE SPIEGARE CERTI FENOMENI DI MASSA..quando c’ è il mistero della fede, quella religione che VALORIZZA……la MADRE di qualsiasi colore e presta attenzione all’infanzia. La bambina è “la piccola anima”, che vive in un MARE profondo d’emozioni liquide come il TIRRENO
T’accorgi che è importante sentirsi bambina , per sempre, anche quando ” con le ali stanche dell’AQUILA”guardi l’alba e non hai paura del Tramonto, che puoi cogliere sulla Costa Viola. Allora t’ accorgi che la tua ISOLA si lega allo STIVALE MAGICO e sei anche il
GATTO DELLO STIVALE tra I MONTI AZZURRI e….la COSTA VIOLA,  sai che le rondini possono emigrare ed hanno bisogno del calore del SUD. Ed il Sud è energia , calore della MADRE, quella che ti  accoglie a casa…..e puoi essere felice alla ” grotta delle rondini”
o alla Sibilla, amando con nostalgia anche  quel legno naturale della croce, del dolore, di
tutte  le madri che s’ emozionano e piangono  se parti.
E quando si parte … si soffre, ma si è consapevoli che nessuna “varia” bara puo’ recidere il magico filo che lega ogni figlio alla MADRE….
Credo…,nel senso che la fede nella genitorialità vera sia, quella che rende responsabili nei confronti della bambina degna creatura di una DONNA VERA AUTOREVOLE CHE SA TESTIMONIARE L’IMPEGNO DEL RUOLO.E’ QUESTA  LA MADRE? E’ QUESTA LA CAMALEO DELLA III GIOVENTU’?
ISACCO….è un nome che nella nostra fede richiama la frase di DON MISITI  detta nella benedizione dell’Animeddha davanti la Chiesa Matrice: Niente è impossibile a Dio……
E la folla ha plaudito questa piccola  vergine ” piena di grazia” che  ha fatto piangere tutti….
Il bisogno sociale  è nel giusto senso d’ appartenenza alla famiglia. In questo  caso tutti sentono di far parte dell’evento, di essere tornati ” come emigranti” a casa.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento