Il Raviolo e gli studenti del Crocetti Cerulli di Giulianova, protagonisti all’Apprendigusto

Print pagePDF page

Mosciano-Una gara tra i vari reparti che ha rappresentato, per tutti un’ occasione per un percorso sensoriale

Il Raviolo nelle sue varie declinazioni è stato il protagonista assoluto dell’Apprendigusto – Il Laboratorio del Gusto- organizzato dal Conad di Mosciano S.Angelo diretto da Danilo Santucci , al proprio interno, in collaborazione con l’Istituto Alberghiero “Crocetti Cerulli” Giulianova, Tommy Ittica e Cantina Biagi. Una gara tra i vari reparti che ha rappresentato, per tutti un’ occasione per un percorso sensoriale, alla riscoperta di piatti che appartengono alla tradizione con un occhio rivolto all’innovazione ed alla creatività, e per i ragazzi dell’Alberghiero l’opportunità di fare esperienza sul campo. A giudicare i vari piatti realizzati rigorosamente sul momento, con materie prime di altissima qualità ed a decretare il vincitore, il “Raviolo fritto di ricotta e salsiccia piccante, salsa agrodolce ai peperoni e carpaccio di bovino” ,una giuria tecnica presieduta dal Rettore dell’Univristà degli Studi di Teramo Prof. Dino Mastrocola, e composta dal Prof. Dario Tinari docente di enogastronomia presso l’istituto giuliese, dal Dott. Paride Travaglini, biologo nutrizionista, giornalista e da Anna Corradetti referente della Pubblivideo e del seguitissimo programma televisivo “Itinerari”. Al termine il direttore Danilo Santucci ha consegnato all’Istituto Alberghiero un mixer professionale e ringraziato tutti coloro che si sono prodigati per la riuscita dell’iniziativa. “ Questa del Raviolo-afferma Santucci- è il primo degli appuntamenti dell’Apprendigusto, un marchio esclusivo che ci accompagnerà per tutte le iniziative che saranno realizzate nel proseguo. Uno stimolo ed una sana carica competitiva tra i vari reparti per creare una squadra forte ed unita, ma soprattutto occasioni per valorizzare il nostro grande patrimonio enogastronomico. Un ringraziamento particolare all’Istituto Crocetti-Cerulli nella persona del dirigente e del Prof. Vito Pepe per aver creduto nell’iniziativa ed a tutti i miei collaboratori”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento