Fatturazione elettronica: gli agenti di commercio chiedono una proroga

Print pagePDF page

Grottammare- Cav. Tullio Luciani: ” L’obiettivo è quello di dare modo agli impianti di distribuzione stradale e agli agenti di commercio di prepararsi adeguatamente per gestire al meglio questa rilevante innovazione tecnologica”

Dal prossimo 1° luglio, per le cessioni di benzina e gasolio utilizzati come carburanti per autotrazione, non potrà più essere usata la scheda carburante, ma scatterà l’obbligo di emissione della fattura elettronica per gli impianti di distribuzione carburante.

“Questo provvedimento creerà enormi difficoltà operative – afferma il Cav.uff. Tullio Luciani, presidente provinciale del Sindacato Agenti di Commercio FNAARC-Confcommercio – perché, interessando una platea di milioni d’imprese grandi e piccole, a fronte di circa 21mila stazioni distribuite sul territorio nazionale, verrebbe congestionata l’attività degli impianti e delle imprese, soprattutto in un periodo, quello dell’esodo estivo, con inevitabili criticità anche per gli automobilisti.”

“I nostri direttivi nazionali Figisc (per gli impianti di distribuzione) e Fnaarc (per gli agenti) – prosegue Tullio Luciani – auspicano una proroga dei termini e propongono una partenza a “doppio binario” fino a gennaio 2019. L’obiettivo è quello di dare modo agli impianti di distribuzione stradale e agli agenti di commercio di prepararsi adeguatamente per gestire al meglio questa rilevante innovazione tecnologica, senza gravare in termini di operatività veloce sia sull’utenza privata sia su quella d’impresa.”

 

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento