Dal Sud…A questo punto è necessario riflettere sui diritti umani

Print pagePDF page

“Porta il sole a casa”..,,,,(Questa non è una frase mia), ma l’azione  di progetto di un Mecenate contemporaneo che utilizza le finanze (è miliardario) in modo etico eper i poveri dei villaggi del III mondo.

Costui (se n’è parlato al Sud) vista la ricorrenza del 5 giugno 2013, giornata mondiale dell’ambiente, forse per una  fede cosmica (frase di A. Einstein) ed attenzione al disagio ed alle povertà di troppi…ha impegnato risorse finanziarie e coscienza in progetto vero. BUNKER ROY forse non fa notizia né marketing per l’iniziativa attuata, ma è di certo un ” comportamento a rischio dell’altra finaza, non etica”.

Ha creato la facoltà di ingegneria solare, dando lavoro a nonne e donne dei villaggi poveri, inoccupate e non  istruite, addestrate mani pulite per fornire energia solare, pulita, vantaggiosa  per le famiglie. Che esempio di solidarietà……

Questo signore ha mostrato l’umanità migliore della specie: senza offrire “specchietti e monili luccicanti” ha donato senza compensi e rimborsi dei valori di giustizia. La coscienza certe volte,ri=svegliandosi  lascia traccia e speranza. Chi  ha certa sensibilità è vicino alla sofferenza, non crede a proclami e programmi di educazione allo sviluppo, perchè agisce in prima persona, fa del proprio meglio e ,seppure in estinzione (Camaleo) offre contributi personali, genitoriali, da zionna per sempre, valutando tutti figli ……di Madre Terra (nessuno FIGLIASTRO).

I misfatti ambientali denunciano al tribunale speciale (la coscienza)certi mammiferi opportunisti,causa di disastri e violenze.Questi folli di potere, per delirio d’onnipotenza pseudopadroni del Creato sono politeisti e venerano idoli e compensi (tangenti) creano associazioni a proprio vantaggio e s’arroccano dietro le torri.

Certi Barbari protetti da mura (accordi pianificati) rischiano l’abbattimento del regno (richiamo  culturale :la guerra di Troia)o per un cavallo o per un a-si(mo)nelli d’ultima genetica. Trovandosi a terra, alla pari, per la ri-conquistata democrazia sarà piu’ facile ri-generare umani naturali , accolti dalla comune Madre Terra che profuma di Natura e non di prodotti inquinanti e di laboratorio.

Questo messaggio ora merita un richiamo all’esperto: caro Direttore di graffirinews cosa pensa della biodiversità? Come pensa di contribuire alla riflessione sul valore dell’ambiente e sui diritti umani? Come è possibile aiutare concretamente ,nel sociale, le categorie più deboli? Come è possibile conciliare i diversi punti di vista della politica sociale e risparmiare risorse economiche ed umane? Pensa che le nuove generazioni abbiano spazi decisionali per rinnovare ?

Considerata la propaganda politica, partitica ed il marketing sociale (forte di strategie di vendita e di ricerca)crede possibile un cambiamento di rotta…….o ci sara’ un naufragio globale? Vorrei che lei, da biologo e giornalista etico, aiutasse a-mici lettori ad interpretare meglio il nostro progetto rivoluzionario (Arianna sociale) per dare una mano (pulita) a chi merita rispetto vista l’appartenenza alla famiglia umana  per “cittadinanza etica”

MADRE TERRA HA SEMPRE RAGIONE ( non violentiamola).

 

Caro Camaleo, da un punto di vista biologico la biodiversità è la misura della variabilità delle varie specie animali e vegetali, risultato di lunghi processi evolutivi.

In questa definizione dovrebbe valere anche per l’uomo. Dico dovrebbe poiché si sta assistendo a una involuzione che coinvolge proprio l’”essere superiore”. Sempre di più infatti sta prendendo piede l’uomo-robot, l’uomo “tecnologico” stereotipato incapace di camminare controcorrente, di comunicare, di pensare. E quello che mi spaventa è che ciò è maggiormente visibile nelle nuove generazioni.

Così la tecnologia che dovrebbe aiutare l’uomo, diventa la sua prigione. Tutto viene fatto in nome del progresso e non si esita a calpestare l’ambiente e gli altri. Inquinamento elettromagnetico, luminoso( oltre ai più classici), sprechi di risorse…Questa la chiami evoluzione?

Mi viene da sorridere quando si celebrano giornate ad hoc per l’ambiente, per la prevenzione di malattie, per la lotta a questo ed a quello. Una giornata per sentirsi apposto con la coscienza. E gli altri 365 giorni? Il cappellaio matto, tanto pazzo non era. Lui festeggiava il non compleanno e sicuramente seguendo il suo esempio ci sarebbe stata una maggiore attenzione.

Sempre più malattie, sempre più allergie, poiché non sappiamo cosa mangiamo, quante sostanze nocive ci sono effettivamente nell’ambiente.

Si è perso il significato della parola etica, giustizia sociale, pari opportunità.

La partitica ha fallito, ha creato ecomostri, gente che ha sacrificato il bene comune per il dio denaro ( povero Papa Francesco! ). Basta vedere quanti abusi edilizi, cementificazione selvaggia sia stata fatta anche nella nostra amata Area Picena e non c’è la volontà di dire basta.

Ci spaventa la furia della natura che si riprende ciò che le abbiamo sottratto, che ci ricorda che ci sono delle regole, che “siamo inquilini e non padroni della casa Terra”

C’è bisogno di una politica seria, di persone etiche e capaci di prendere decisoni anche impopolari, libere da logiche e gruppi  di potere. Utopia? Forse ma come si sa la speranza è sempre l’ultima a morire

You may also like...

Lascia un commento