Coloriture… (sfumature della violenza)

Print pagePDF page

Lettera al direttore nella giornata mondiale “antiviolenta” nei confronti delle donneOggi tanti comunicati e tanti eventi celebrativi e di stimolo alla riflessione sul valore donna per la società ed il futuro.

L’universo donna merita qualche precisazione al fine di ripensarla all’interno di una società meno superficiale.

La tutela della donna, richiama non aliquote di riserva, ma una cultura di sistema, capace di affrontare problematiche antiche.

Il femminicidio è solo la punta dell’iceberg di un’educazione invisibile, labirintica, giocata sulle apparenze (i panni si lavano in famiglia).

Per un falso pudore, si nascondono le tracce di modelli genitoriali violenti, veri mostri di cui aver paura.

Matres, coniuges, sorores sono “le beate sociali” mentre le altre sono le donne barbare fuori dalle mura di casa.

Direttore, “la doppia vita” di certi pseudo umani, tragicamente sopprime la propria colpa nel bosco dell’imperatore e la forza bruta, sopprime il diritto alla vita.

Questa persona-donna con tanti diritti sanciti universalmente da organismi internazionali, merita oltre seminari, convegni e celebrazioni la conoscenza, la coscienza e la coerenza degli uomini.

Quale punto di vista può dare risposte al concetto di donna espresso da CAMALEO?

Cosa pensa di questa violenza sulle donne?

Come è possibile rieducare anche certe donne madri che ignorano, non vedono o fingono di non capire comportamenti interni ed esterni alla famiglia?

Cosa è che non va se certi figli di donne ripetono comportamenti familiari?

Cosa possiamo fare?

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento