Civitella, gli abitanti di Rocche: “ci siamo anche noi”

Print pagePDF page

Civitella- Durante il terremoto e le abbondanti nevicate infatti, molti si sono sentiti abbandonati dalle istituzioni

IMG-20170309-WA0002I residenti di Rocche di Civitella sono scesi in piazza per dire “ ci siamo anche noi”.
L’idea partita da Alfredino e Filippo Malavolta ha raccolto un buona partecipazione.
Sono stati infatti tanti a rispondere all’appello dei due che si sono fatti portavoce di un senso di malessere dei cittadini della frazione civitellese.
Durante il terremoto e le abbondanti nevicate infatti, molti si sono sentiti abbandonati dalle istituzioni e si appellano ad esse affinchè in futuro non si verifichino più certe situazioni.
Chiedono di non essere considerati cittadini di serie B evidenziando i forti disagi vissuti durante i giorni della neve con anziani praticamente bloccati in casa senza telefono, luce e gas e bambini impauriti.
Rocche, come Civitella paese e le altre frazioni vive di turismo e dei prodotti della propria terra.
Vedere animali morti, stalle e piante distrutte,ristoranti ed attività senza utenze per giorni, cibi andati a male e quindi il frutto di anni ed anni di sacrifici e di duro lavoro vanificati e l’impotenza delle Istituzioni, ha fatto scattare in loro quel senso di orgoglio per far valere i propri diritti e non solamente assolvere ai propri doveri… (Domenico Laurenzi)

You may also like...

Lascia un commento