BIODIVERSITA’

Print pagePDF page

Da un punto di vista scientifico, la biodiversità rappresenta l’insieme di tutte le forme viventi geneticamente diverse e degli ecosistemi ad essi correlati.Si può dedurre quindi il valore e l’importanza della diversità, strumento fondamentale per la sopravvivenza.

Se ci si sposta su un piano più umano, la diversità fa paura, genera timori. Il concetto di diverso è necessariamente legato alla definizione di “normale”.

La normalità è un concetto di maggioranza. Essere normali vuol dire semplicemente stare nella norma, ovvero aderire al comportamento più comune, non certo, per questo, naturale, “giusto” o lecito.

La diversità è una risorsa da tutelare per l’evoluzione. Non possiamo perdere la diversità, pena l’estinzione. La bellezza ed il mistero della vita sono nella variabilità e nella diversità. Il “molteplice” è formato da organismi , colori, suoni,  opinioni, di pensiero. La scienza si interroga su certi misteri. L’interpretazione lascia molti dubbi alla ricerca di senso della vita dell’Univeros (la fiumana infinita). Allora ci aiuta la fede (Chi non ammette l’insondabile mistero non può essere neanche uno scienziato”- Einstein ).

La società odierna ci vorrebbe tutti cloni stereotipati. Il diverso è potenzialmente pericoloso e fa paura. Fa paura soprattutto perché è colui che può rompere certi equilibri instauratisi grazie a messaggi subdoli, a promesse ed aspettative. Machiavelli torna prepotentemente attuale: il principe ha altri mezzi per tener buono il popolo. Ecco allora il diverso è il visionario, il pazzo, colui che nella sua pazzia denuncia abusi e soprusi, ha il coraggio di ribellarsi al sistema, pagando con sacrifici la libertà di espressione e di pensiero.

Il pensiero è come l’oceano diceva Lucio Dalla: non lo puoi bloccare, non lo puoi recintare…Il diverso non sarà mai un OGM, creato ad hoc, per una politica piatta per pochi eletti che vogliono mantenere il loro status di privilegiati a scapito di tanti.

È come l’ agricoltura italiana dove le principali caratteristiche sono rappresentate dalla tipicità e la diverstà che devono essere mantenute e potenziate per migliorare il comparto stesso. Non si ha sicuramente bisogno di colture OGM.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento