Atletica, Rita Mascitti 2° delle italiane alla Maratona di New York

Print pagePDF page

San Benedetto- Grande soddisfazione per l’ Atletica AVIS San Benedetto

img-20161114-wa0009Seconda delle italiane alla Maratona di New York.
E’ questo il grande risultato ottenuto dalla sambenedettese Rita Mascitti portacolori dell’Atletica AVIS di San Benedetto del Tronto.
Duemilanovecento, i nostri connazionali iscritti all’edizione 2016 dei quali 2708 sono transitati al tanto agognato traguardo di Central Park.
3h.15′ 06” il tempo  della Mascitti che le è valso l’argento con viva soddisfazione del presidente Domenico Piunti e di tutta la squadra.
È la 2° volta che la forte atleta sambenedettese partecipa alla competizione americana ( la prima nel 2010 col tempo di 3h09′) quest’anno grazie alla Podistica Cingoli che lo scorso dicembre  nella competizione che organizza aveva messo in palio  proprio la partecipazione a questa classica, premio agguantato dalla Mascitti.
Rita Mascitti non è una meteora nel panorama podistico locale e nazionale.
Ha iniziato a praticare l’atletica a 12 anni partecipando a migliaia di competizioni su strada. Ha preso parte per 3 volte alla Maratona di Londra e vanta nella distanza olimpica un personale di 2h 58  realizzato a Firenze.
Non solo strada. Negli anni scorsi sotto la guida tecnica del dott. Paride Travaglini, preparatore atletico, biologo e formatore nazionale LIBERTAS,  si è rimessa in gioco nelle gare in pista realizzando nella categoria master record nei 1500 (4’57”), 3000 (10’47”), 5000 (18’37”) ancora imbattuti.
“La maratona – ha detto Rita Mascitti- è una gara  muscolarmente impegnativa ma ha il suo fascino e vale la pena viverla.
La Maratona di New York poi è qualcosa di indescrivibile, un’esperienza unica. Sono soddisfatta della gara e ringrazio la PodisticaCcingoli che ha sponsorizzato ed Agostino Pucci che ha organizzato  il viaggio, il soggiorno e la  partenza in 1° fila come una top runners.
I miei prossimi obiettivi, divertirmi  prima di tutto con questa mia grande passione e velocizzarmi per arrivare al meglio ai campionati italiani indoor su pista”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento